Acne rosacea e alimentazione: cosa mangiare e cosa evitare

alimenti per la rosacea
alimenti per la rosacea

Una sana e corretta alimentazione è la chiave per il benessere del nostro organismo. A tal punto che c’è chi l’ha definita la “terza medicina” (al pari della medicina tradizionale e delle medicine alternative). Che l’alimentazione sia di rilevante importanza lo si intuisce anche solo considerando che già Ippocrate da Kos, il padre della medicina, suggeriva ai suoi pazienti di lasciare che il cibo costituisse la loro medicina. Oggi, però, mantenere sotto controllo l’alimentazione non è sempre semplice. Rispetto al passato, consumare cibo è diventato più che mai un momento sociale: ci si ritrova frequentemente a cena con gli amici o con i parenti, si festeggiano lieti eventi, eccetera.

Purtroppo, cattive abitudini alimentari favoriscono l’insorgere di diverse malattie, come quelle cardiovascolari. Non solo, l’alimentazione influenza anche i processi fisiologici e protettivi incidendo sul benessere e sull’aspetto della nostra pelle. Questi aspetti sono molto importanti e non andrebbero sottovalutati dalle persone con dermatiti o affette da patologie della pelle del viso, come la rosacea.

Acne rosacea: uso scorretto del termine

Prima di parlare dell’importanza di una corretta alimentazione per chi è affetto da rosacea è utile chiarire che l’utilizzo del termine “acne rosacea” è improprio. Considerare la rosacea come una forma di acne è fuorviante e può facilmente indurre in errore, suggerendo scelte scorrette in termini sia di cure con prodotti dermocosmetici che di alimentazione. Per un periodo di tempo si è associato erroneamente la rosacea all’acne, parlando appunto di acne rosacea, per la somiglianza tra queste due condizioni e per alcuni segni clinici tra loro in comune. La rosacea è diversa dalla acne in quanto non è caratterizzata da un incremento di secrezione sebacea. Si tratta di una differenza importante perché i prodotti per la cura della pelle grassa (incline all’acne) sono generalmente non adatti per la rosacea. Allo stesso modo i soggetti con acne dovrebbero limitare il consumo di latticini e cibi ricchi di grassi saturi, mentre non ci sono particolari restrizioni o controindicazioni in tal senso per chi soffre di rosacea.

Alimentazione corretta per la rosacea

Sebbene la rosacea si differenzi dall’acne e non ci siano riferimenti medici che suggeriscano di limitare cibi ricchi di grassi saturi, è opportuno anche per chi sia affetto da rosacea non esagerare in tal senso. In generale tutti quanti noi dovremmo avere una dieta equilibrata e varia. I dermatologi suggeriscono a chi soffre di rosacea di non mangiare alimenti che favoriscono o aggravano i sintomi: parliamo in questo caso di spezie, come la cannella, ma anche di cibi ricchi di capsaicina (salse piccanti e peperoncino). Il consumo di caffè e tè caldo, così come di bevande alcoliche, andrebbe limitato al minimo. È preferibile, invece, consumare alimenti con proprietà antinfiammatorie, come vitamina B e Omega 3. In una dieta per pazienti con rosacea è consigliabile assumere anche i probiotici, microrganismi viventi che, se somministrati in adeguate quantità, aiutano il nostro organismo a ripristinare la flora batterica intestinale. I probiotici sono contenuti in alcuni cibi fermentati, come lo yogurt.

È opportuno rivolgersi ad un dermatologo, che valuterà la situazione e potrà indicare il trattamento della rosacea migliore per il singolo paziente.

Altri approfondimenti

alimenti per il viso

Alimenti ideali per la pelle del viso

L’alimentazione svolge un ruolo di primaria importanza per il benessere dell’organismo umano.
L’alimentazione ha un ruolo importante anche per il benessere della nostra pelle: nei casi in cui un soggetto sia affetto da malattie della pelle del viso, come la rosacea, l’alimentazione risulta ancora più importante.

Vai all'articolo