Pelle del viso mista e rosacea

ragazza con pelle del viso mista

La pelle del viso mista rappresenta un vero e proprio grattacapo per chi ne soffre. Solitamente si definisce in questo modo una pelle non omogenea che presenta in alcuni tratti una composizione grassa, ed incline all’acne, ed in altri tratti si caratterizza per la secchezza e la ruvidità. In pratica, la pelle del viso mista presenta contemporaneamente caratteristiche affini alla pelle grassa e alla pelle secca.

Generalmente è nella zona T (naso, fronte e mento) che possiamo trovare punti in cui la pelle si presenta particolarmente grassa, quindi più lucida che in altri punti. La pelle secca, invece, la si può scorgere nel contorno occhi e nella zona delle labbra.

Quali sono le cause della pelle mista?

Le cause di una pelle del viso mista possono essere strettamente legate a fattori genetici: tipicamente, i membri della stessa famiglia presentano questa particolare e caratteristica tipologia di pelle. È possibile, inoltre, che ciò che causa una disomogeneità nella pelle sia una disfunzione delle ghiandole sebacee. Esse nella zona T tendono a secernere una maggiore quantità di sebo, al contrario, in altri punti del viso, vi è una carenza di sebo e la pelle appare più spenta e ruvida. Non va infine dimenticato il ruolo dell’enzima 5-alfa reduttasi, la cui distribuzione e concentrazione non uniforme nei follicoli piliferi determina la “zona a macchia” che caratterizza la pelle mista.

Pelle mista e rosacea: qual è la relazione?

Quando la pelle del viso presenta delle impurità e zone in cui la sua composizione non è omogenea è lecito chiedersi se ciò possa essere dovuto in qualche maniera ad una malattia infiammatoria della pelle, come la rosacea. La rosacea in alcune sue forme e manifestazioni può presentare caratteristiche che richiamano la composizione tipica della pelle secca: non è raro che i pazienti con rosacea presentino in alcuni tratti del viso una pelle poco elastica, ruvida e desquamata. Alla rosacea non è però associabile una condizione di pelle grassa dovuta all’aumento della produzione di sebo. Un tempo si parlava impropriamente di acne rosacea, associando queste due patologie. Si è poi dimostrata l’esistenza di una differenza tra queste due tipi di malattie della pelle del viso. Non essendo diagnosticabili da sé né l’una nell’altra patologia è inevitabile il ricorso ad un consulto medico quando si presenta una pelle del viso mista. Sarà compito del dermatologo a seguito di una visita di controllo indicare l’eventuale trattamento più indicato per il paziente.

È opportuno rivolgersi ad un dermatologo, che valuterà la situazione e potrà indicare il trattamento della rosacea migliore per il singolo paziente.

Altri approfondimenti