Rosacea, quando l'ansia aggrava il rossore al viso

ragazza-con-ansia-per-rosacea
ragazza-con-ansia-per-rosacea
La rosacea è un’infiammazione cronica della pelle che colpisce numerose persone, ma che spesso non viene adeguatamente presa in considerazione. Le sue manifestazioni più frequenti riguardano la comparsa di chiazze o macchie rosse, generalmente dovute ad edema o dilatazione dei capillari sanguigni, e di placche, come pustole o papule. Per tale ragione i soggetti sono spinti a considerare la rosacea come un’entità dermatologica e non come una vera e propria malattia della pelle del viso. Pur non trattandosi di una malattia minacciosa per la vita delle persone, essa ha un impatto negativo sulla qualità della vita. Diversi studi dimostrano una maggiore probabilità di sperimentare condizioni di depressione, stress ed ansia nei pazienti affetti da rosacea. Ma è possibile che l’ansia possa aggravare la rosacea? Cerchiamo di capire i meccanismi che sono alla base di queste implicazioni.

Ansia e imbarazzo nei pazienti con rosacea

Le manifestazioni della rosacea interessano in maniera diretta la pelle, ovvero l’organo più esteso del nostro corpo. Non solo, tali segni si presentano principalmente sul viso delle persone, caratterizzandone l’aspetto con: Tutto ciò impatta in maniera considerevole l’aspetto ed il rapporto con le altre persone. Si sa che i concetti di bellezza e di apparenza rappresentano da sempre una parte fondamentale per l’essere umano, lo dimostrano anche le numerose testimonianze di uso cosmetico già nell’Antico Egitto. Spesso non ci si sente sicuri di sé quando temiamo che la nostra apparenza non venga accettata o piaccia agli altri. Generalmente, sono in maggioranza le donne, come dimostrato da numerose statistiche, a temere l’impatto negativo dell’aspetto fisico quando si relazionano agli altri. Questi meccanismi di insicurezza in pubblico innescano circoli viziosi. Basta poco per sentirsi in imbarazzo, arrossire o non sapersi controllare quando si è in mezzo agli altri. Per chi soffre di rosacea questo aspetto può risultare ancora più grave: le vampate di calore, provocate dall’imbarazzo, possono accentuare i segni clinici sortendo un effetto peggiorativo della patologia.

Come rimediare agli aspetti psicologici della rosacea

I pazienti con la rosacea hanno solitamente bassa autostima e considerazione di sé, quindi provano facilmente una sensazione di imbarazzo o frustrazione quando si relazionano agli altri. Per tale motivo, in virtù di quanto detto finora, i pazienti con rosacea sono più portati a limitare volontariamente le relazioni sociali. Il rimedio all’impatto psicologico della rosacea è trovare la giusta strategia per la gestione di questa patologia, migliorando da un lato la condizione fisica e dall’altro la condizione psicologica. Gli studi lo dimostrano chiaramente: la salute emotiva del paziente con rosacea migliora notevolmente quando i sintomi sono trattati con successo. Quando si è affetti da rosacea diventa perciò fondamentale rivolgersi ad un esperto come il dermatologo che ci possa aiutare nel percorso di trattamento, indicando qual è il modo migliore per ridurre l’impatto della rosacea sulla qualità della vita.

È opportuno rivolgersi ad un dermatologo, che valuterà la situazione e potrà indicare il trattamento della rosacea migliore per il singolo paziente.

Altri approfondimenti

pelle secca

Pelle secca e rossore come indici della rosacea

Pelle secca e rossore possono essere causati da diversi fattori. Non sempre ci troviamo di fronte a una patologia della pelle. in alcuni casi queste manifestazioni cutanee possono essere dei campanelli di allarme e indicare una particolare malattia della pelle: la rosacea.

Vai all'articolo
donna con viso arrossato

Come alleviare il rossore al viso

Il rossore al viso può essere determinato da diversi fattori. Generalmente quando arrossiamo in viso si tratta di un fenomeno transitorio e di breve durata, che sparisce non appena i fattori che lo hanno scatenato si attenuano o cessano il loro effetto.

Vai all'articolo